Anno 1 terminato

Due giorni fa, mercoledì 19 dicembre, si è conclusa, nel modo + infelice possibile, l odissea degli inferi che rappresenta la materia + scriteriata dell anno, la chiamano chimica generale con laboratorio, e come dice il nome costituisce il pilastro dell anno 1 dello studente iscritto in chimica, chimica industriale, chimica e tecnologie farmaceutiche.
 
La la tragicomica commedia iniziò nel novembre scorso, nel lontano 2005, quando la triade, come fu da me battezzata, tre professori, coadiuvati da un quarto , l Innominato, posero le basi per una importantissima prova sperimentale, spiegare la chimica generale, dalla mole all elettrochimica, cinetica e termodinamica, passando dalla complessa stechiometria, che determinava l esito di un compito scritto per poi passare all esame generale, che racchiudeva la triade in una discussione generale teorica .
Ma questo è normale… la prova sperimentale consisteva nel fare questo programmone, che una volta si faceva in un anno o, come ultimamente, in sei mesi, in ben due mesi, passando dalle vacanze di natale che erano in mezzo, in tutti i sensi. Ciò ovviamente, era possibile attraerso un organizzazione rigorosa:5-6-7-8 ore al giorno di suddetta materia.
 
Ricordo ancora la prima lezione, per curiosità contai le persone, mai ne avevo viste così tante… Eravamo 26… Non ho mai + visto così tante persone in un aula di un corso di chimica industriale: era l inizio del massacro. Il massacro durò fino a febbraio, quando finalmente abbiamo affrontato il primo appello della prova scritta tarato in quinti, bastava 3 per passare…
 
In quella prova scritta eravamo in 3, anzi in 2, un collega si è alzato poco dopo aver visto il compito.
Due giorni dopo apprendevo il risultato del mio compito, snocciolato da un analisi che si può anche evitare rendendo pubblico il mio risultato: 0, come un cerchietto chiuso in cui l interno è isolato, come mi sentii io in quel momento, del resto mi dissero che quel compito era facile, perchè il primo. Poco soddisfatto di questo record tornai a casa, con qualche perplessità.
C era ancora una chance, il secondo appello, ci presentammo in una ventina, era l ultima spiaggia.
 
 
2 o 3 giorni dopo ho visto i risultati della chance, erano appesi al muro attraverso un foglio di carta, che solitamente elenca gli ammessi e gli ammessi con riserva. Quel giorno quando da lontano focalizzai il foglio notai che era bianco. Avevo visto quasi tutto, in realtà una riga c era, e c era scritto Nessun ammesso. A fine appelli i risultati erano abbastanza espliciti, ne era passato solo uno, l unico con me nel primo compito. Il fatto che ero migliorato nell ultimo compito, visto che adesso avevo preso 0,5 , non aiutò il mio morale che era a terra.
Quel giorno all abbattimento si aggiunse anche un pò di rabbia, e con la rabbia si rischiano di commettere errori, io lo feci.
Mentre tornavo in macchina, zona parcheggio, incontrai il docente di stechiometria che si avviava verso la facoltà.
Ovviamente in quel momento non ero contento, dissi che c era un complotto chiaro dall inizio, basato sulla politica di protesta di quella organizzazione deleteria, complotto che ci ha dovuto far fuori tutti, del resto eravamo le cavie di un esperimento mal riuscito.
 
 
Il docente non reagì bene, e lo misi di malumore… Grande errore mio…
 
Siamo tornati agli appelli dello scritto a settembre, al primo eravamo in sette e ne passarono in tre, tra cui non io. che però migliorai ancora, presi 1+ . Ancora non ero contentissimo, anche cumulando i tre esiti delle prove scritte, non avrei raggiunto il sufficiente tre, e ciò non era incoraggiante.
Rimaneva il secondo appello di settembre, eravamo in 4, presi 2,5  e fui ammesso con riserva.
 
L ammissione con riserva significa partire in un campionato come la reggina, a -15, cioè dopo che ti scassi e ti scassano tutto, o ti mettono un voto basso, o ti bocciano. Poco gratificante dal punto di vista psicologico e morale.
 
Bene, rimaneva l orale, un libro con un migliaio di pagine ridotte da me a un centinaio attraverso concetti e aiuti esterni. Ho impiegato un pò di tempo, avantieri mi presentai.
La triade ha emesso il verdetto: 20. Del resto la storia era iniziata male. Pazienza…
                               Ciao a tutti e buone feste!!!
 
Annunci

3 risposte a “Anno 1 terminato

  1. Bella… Compà… sei un adattato io direi disadattato… meglio così troppa gente uguale tutti gli stessi, stessi interessi, falsità, ipocrisia, ma ke s\’infilino 5 dita nel culo. Fatti un giro sul mio blog e commenta cosa ne pensi.. continua così andiamo forte con Capa

  2. tutto questo mormorio e poi..finalmente sei riuscito a passare l\’esame anke senza di me sei la solita SEKKIAZZAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA! complimenti tesoro ti voglio bene

  3. Allora io non mormorizzo mai prima di tutto, poi i commenti lasciamoli con nome, per favore. Infine non sono secchiazzo, essere secchiazzo significa godere nello studiare… io mi secco terribilmente a studiare,  lo faccio quando non ho nulla da fare… Cmq grazie a tutti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...