Trasferta

Mentre la mia famiglia era a spassarsela nei campionati nazionali di ballo, ove mia sorella praticava quello che è il suo sport, e a mirabilandia, ove la mia famiglia stessa praticava tutti i dinamismi dell ozio, io, considerando che il 2 avevo un bell esame e dovevo rimanere in zona, scelsi di essere lasciato da mia nonna a messina, anzichè restare a casa che mi avrebbe potuto comportare diversi problemi(cucinare, lavare le mie cose, lavare la casa,…). Così sono stato prontamente scaricato a messina mentre la mia famiglia si dedicava al divertimento e all ozio nella giornata di giovedì.
 
E’ stato un periodo un pò pesantuccio perchè, oltre a dover studiare come un essere immondo per l esame, ho dovuto fronteggiare la depressione del mio cane, che si manifesta quando ci sono questi sporadici cambiamenti di tutto quello che ruota attorno a lui( evidentemente è contrario alla slogan della famosa azienda simbolo della globalizzazione consumista ). Fortunatamente, mentre tutte le giornate erano dedicate allo studio ed a ripristinare il morale del mio cane, le mie sere le dedicavo alla mia persona, e ringrazio a tal punto phoenix e peppona che mi hanno fatto compagnia in quei momenti.
 
Il venerdi sera io e phoenix siamo giunti alla fiera dove, nonostante ancora oggi non ho capito cosa ci fosse, vi erano parecchie degustazioni, mentre phoenix si dedicava al cibo in maniera a tratti spinta, io ovviamente mi sono dedicato alle bevande, limoncello e nero d avola(o roba del genere). Usciti da lì, siamo andati nelle bancarelle di piazza duomo ad intrattenere le solite aste al ribasso(a ciascuna bancarella dici che quella accanto ha un prezzo + basso: dopo mezz ora, il prezzo praticamente si dimezza).
 
La giornata di sabato sono tornato a villafranca per farmi una passeggiata in piazza con peppona, e la stessa cosa lunedì. Ma il problema è sorto domenica.
 
Domenica infatti, giorno prima dell esame, mi sono accorto, allo specchio, che facevo schifo. Cosa normale per carità, ma siccome io lotto per la minimizzazione dello schifo, notai che era necessario farmi la barba, ma la schiuma da barba non ce l avevo, essendosela portata mio padre a bologna. Ovviamente era anche domenica, quindi gli esercizi erano chiusi, ed io ricordavo vagamente uno zingaro.
Ringraziando il signore, ogni 10 11 milioni di persone ve n è una sempre disponibile col prossimo e altruista, di nome pietro, che alla mia telefonata vagamente lamentosa mi è venuto incontro come tante altre volte. Avendo la schiuma riuscì a fare il dovuto e lunedì sono riuscito a fare l esame in condizioni normali(si fa per dire). Finito così l esame, oggi i miei genitori, perfettamente abbronzati, sono ritornati da bologna  a prendere il cane, mentre io sono tornato con la mia macchina (che forse è l unica cosa fedele) a casa.
 
Parliamoci chiaramente: tutto questo non interessa a nessuno, era solo per raccontare qualcosa di diverso dal solito nella vita del sottoscritto. Alla prossima!
 
 
Annunci

12 risposte a “Trasferta

  1. Ma tu sei matto ! sei tutto matto… non so come descrivere quello che ho letto….forse perchè l unica cosa che mi è venuta in mente leggendo è stata : ma questo è matto…..

  2. Bravo Carmelo, fedele ricostruzione dei fatti. Adesso, però, vedi di commentare il viaggio di oggi… Merita! Non tutti i giorni rischi di schiantarti in autostrada con me alla guida! E bada, non fare gesti apotropaici…

  3. Un tempo ti dissi che avrei commentato il tuo blog solo se mi fossi sentita ispirata. La mancanza di mie tracce in queste pagine provano inequivocabilmente che questa fondamentale condizione non si era mai verificata, fino ad oggi perlomeno. 🙂
    Stranamente, ho trovato questa buffa storia divertente e financo avvincente, in alcuni tratti. Ordunque, mi complimento. E non sono affatto d\’accordo con chi ti definisce matto… no no, matto per nulla… tutt\’al più stupido! ahahah 😀 ;P
    Prosegui su questa linea… se ci riesci 🙂
    E alla prossima, se mai ci sarà.. :*
     
    Ps. Io ovviamente so cosa significa apotropaico.

  4. Apotropaico: che allontana gli influssi malefici. Insomma, il gesto apotropaico é quello che fate quando toccate ferro…o anche qualcos\’altro… Risposta esaustiva?
     

  5. Giusy
    Sono stata una maleducata, chiedo scusa. Nel precedente messaggio non mi sono presentata… La definizione di apotropaico l\’ho presa dal "Dizionario Garzanti- italiano (con grammatica essenziale in appendice)". Consultare il testo per ulteriori informazioni.. Ah Carme\’ sto diventando una tanica di benzina a forza di bere! Quand\’é che la finiamo?

  6. Appena tocco i 90 kili io finisco di bere, poi nessuno ti ha mai costretto a farlo… Ed inoltre chiamati col tuo vero nome cioè peppona…

  7. Possiamo quindi stabilire con probabile certezza che la parola Apotropaico ha un significato assai vicino a Scaramantico?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...