Abbozzi di luce

Caro blog, cari numerosi fans virtuali e immaginari, torno a scrivere dopo la solita quantità di mesi, in un blog il cui mio amore è inversamente proporzionale alla sua trascuratezza. In questi ultimi anni mi sono un pò eclissato da questo blog, processo che probabilmente non avrà fine, perchè aumentano sempre più i concetti inesprimibili di quel safari che è la mia vita e diminuisce la concentrazione (ma non la quantità) delle stronzate che posso spalmarci sopra.
Oggi non racconterò di come la mia vita procede come sempre, incompleta, largamente inespressa anche se sempre più razionalizzata nelle sue attività, o di come vivo in un università in cui l’ambiente vuole uccidermi, ogni giorno ma lentamente, sia dal punto di vista psicologico che fisico, ed in cui sopravvivere è una conquista già importante, ottenibile solo sacrificando il corpo a muoversi ma scaraventando la mente in fantomatici universi di speranze e devastazioni… Oggi tenterò di accennare la direzione che ha preso la mia vita, forse sottovalutata e troppo "rassegnata", da me e non solo, troppo presto. Da un paio di mesi vi è un nuovo ambiente ad aver arricchito la mia vita, pieno di idee, divertimenti, progetti, impegni. Ma soprattutto tante storie: tante storie che si intrecciano, ad alta velocità, così tante che solo una piccola parte si possono conoscere, apprezzare davvero e coltivare, in altre bisogna accontentarsi di intravedere, di sperare. Pensare a persone che conosci da ore, settimane, mesi che danno e da cui cogli emozioni, esperienze, vita, bella e brutta, emozioni, inevitabilemente non sempre e solo positive, in una quantità nettamente superiore alle persone che conosci da anni con cui purtroppo, inevitabilmente o meno, hai ancora a che fare e che si rivelano nello stesso modo in cui speravi non fossero più, o nel modo in cui in realtà non ci hai mai creduto, fino a smettere di deluderti, è una delle cose pù importati che si possono apprendere dalla mia persona, sempre in allerta dal mondo esterno, sempre concepito pieno di insidie, scogli e cacca. 
 
In questi mesi, per la prima volta, penso che la mia vita si sia direzionata, nel momento esatto in cui sembrava si fosse arenata in maniera irreversibile. Tuttora non so dare un nome a tutto ciò, nè un merito specifico a persone, cose, o concetti astratti. Non lo farò nè adesso nè forse mai, non so se arriverò mai a capirlo nella sua completezza e/o ne avrò il modo/voglia di esprimerlo.
Nessuno qui parla di vita realizzata, felice, serena, senza più momenti negativi. Mentirei se parlassi di un periodo costantemente felice e denso di emozioni, la consapevolezza di vivere sempre in equilibrio tra alti e bassi, tra debolezze e infamità, è sempre elevata e quotidiana. Non mi illudo insomma, anche per questo ne parlo ad una certa distanza temporale dagli eventi, solo dopo averli (in maniera ancora incompleta) metabolizzati, e ne sono soddisfatto.
Per me non è incredibile questo periodo, non sono più ormai sorpreso di tutto ciò. E’incredibile tutto ciò che ho vissuto prima di ciò, non so se definirlo brutto, inutile, mediocre, di apprendistato, o di tutte quante queste cose.
 
Il grigio resta, sempre, ma aver visto questi abbozzi di luce è un emozione che auguro ad ogni persona.
Anzi no, alcuni mi fanno veramente troppo schifo per augurare loro ciò.
Annunci

6 risposte a “Abbozzi di luce

  1. L\’unico commento che posso scrivere è che sono orgogliosa di averti come cugino – fratello, sono orgogliosa di avere anche te in un piccolo angolino del mio cuore, sono orgogliosa di averti visto nascere, crescere, maturare, sei un ragazzo sano di principi, con la testa sulle spelle che dice quello che pensa….spero che mio figlio da grande ti somigli prendendo da te i , lati positivi del tuo carattere, ma non ti anche tu hai qualche piccolo difetto….spero comunque che tu viva la tua vita giorno x giorno, fai tesoro di tutto quello che ti offre la vita, anche le esperienze negative che ti serviranno a maturare e ad apprezzare quello che hai avuto, quello che hai e quello che avrai, ti voglio un mondo di bene, sorridi alla vita e sii anche tu orgoglioso di te stesso xchè sei un grande, te lo dice una babbazza che ha sempre iniziato tante cose senza portare a termine niente, ma con tutto questo non mi lamento, accetto ciò che viene e anche se ogni tanto mi sento triste, cerco di andare avanti sorrodendo. Ti voglio un mondo di bene, tua cugina "rompi p…e". Scusami x i miei errori, ma non sono brava come te a scrivere, mi dispiace tanto.

  2. Vedo Abbozzi di luce come Speranza, ma di una luce ancora fredda. Vedo Abbozzi di luce che pian piano illuminano e schiariscono un passato difficile e difficilmente integrabile con il presente. Vedo che pensi di non essere ancora pronto per la piena Luce sulla tua esistenza. Ma vedo anche che hai trovato e riconosciuto una direzione che la vita ti ha messo davanti e che tu stai scegliendo di seguire.Un passo alla volta, la Luce sarà Luce piena.

  3. Ciao, in mezzo a quel “safari” in cui
    anch’io vago, se mi vedi, accennami un saluto.

    Buona giornata
    Mistral

  4. Non sei “rozzo” come vuoi far credere.
    Solo un’Anima limpida e sensibile si manifesta
    modesto e umile.
    Buon pomeriggio Carmelo
    Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...